Bando SI 4.0 Lombardia: sviluppo di soluzioni innovative

Condividi

Contributi a fondo perduto per le imprese lombarde per lo sviluppo delle tecnologie digitali 4.0

bando soluzioni innovative lombardia 2020Al via l’edizione 2020 del Bando SI4.0 – Sviluppo di soluzioni innovative gestito da Unioncamere Lombardia e finanziato con risorse di Regione Lombardia e Camere di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura della Lombardia.

Si tratta di una misura dedicata a supportare la trasformazione tecnologica in Lombardia e finanziare soluzioni, applicazioni, prodotti e servizi innovativi Impresa 4.0.

A chi si rivolge

Possono partecipare al bando le MPMI con sede operativa in Lombardia, che abbiano all’interno competenze nello sviluppo di tecnologie digitali.

Obiettivi del Bando sviluppo di soluzioni innovative

  1.  Il primo obiettivo del bando è supportare lo sviluppo di soluzioni, prodotti e/o servizi innovativi focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0
  2. In secondo luogo si intendono favorire processi di Open Innovation e condivisione delle tecnologie. Ovvero quei progetti che sviluppano collaborazioni tra MPMI e tra le imprese e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0 e creino vantaggi per tutti i partner attraverso il nuovo paradigma tecnologico e produttivo
  3. Terzo obiettivo è favorire i progetti che stimolino, nel lungo termine, la domanda di servizi per il trasferimento di soluzioni tecnologiche e/o realizzino innovazioni tecnologiche e/o implementino modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie I4.0 in particolar modo a favore delle filiere produttive
  4. Infine il Bando intende dare particolare attenzione ai progetti che incentivano modelli di sviluppo produttivo green driven orientati alla qualità e alla sostenibilità tramite prodotti/servizi con minori impatti ambientali e sociali

Progetti finanziabili con il Bando Sviluppo di soluzioni innovative

Gli interventi finanziati dal Bando devono prevedere

  • la sperimentazione
  • la prototipazione
  • la messa sul mercato

di soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi Impresa 4.0 prontamente cantierabili e che dimostrino il potenziale interesse di mercato.

Particolare attenzione viene data a progetti che:

  1. hanno effetti positivi in termini di eco-sostenibilità dei servizi/prodotti proposti
  2. vogliono fornire una risposta all’emergenza causata dall’epidemia di Coronavirus (COVID 19). Le soluzioni proposte possono riguardare la prototipazione o lo sviluppo di dispositivi e/o componenti di ambito medicale o per la sicurezza sul lavoro e/o l’innovazione dei processi di gestione dell’emergenza

I progetti dovranno riguardare almeno una delle tecnologie di innovazione digitale 4.0 riportate nell’elenco 1, con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie dell’elenco 1 o 2.

Elenco 1

  • robotica avanzata e collaborativa
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (RA)
  • interfaccia uomo-macchina
  • simulazione e sistemi cyber-fisici
  • integrazione verticale e orizzontale
  • 
internet delle cose (IoT) e delle macchine
  • 
cloud, fog e quantum computing
  • cybersicurezza e business continuity
  • big data e analisi dei dati
  • ottimizzazione della supply chain e della value chain
  •  soluzioni per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività aziendali e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID,
barcode, ecc)
  • intelligenza artificiale
  • 
blockchain

Elenco 2

(propedeutiche o complementari a quelle previste all’Elenco 1)

  • e-commerce
  • pagamento mobile e/o via internet e fintech
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • system integration applicata all’automazione dei processi

I progetti devono essere realizzati entro il 30 aprile 2021 con spese sostenute e quietanzate entro la stessa data. Non sono ammesse proroghe. Ciascuna impresa potrà presentare al massimo una domanda e ricevere un solo voucher.

Costi Ammissibili

Sono ammissibili esclusivamente spese relative ad una o più tecnologie tra quelle previste.

  • a) consulenza erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati
  • b) formazione erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati o tramite
    soggetto individuato dal fornitore qualificato (specificato nella domanda)
    c) investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto
    d) servizi e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati

Tipologia e ammontare del contributo

Le risorse stanziate ammontano a 1.100.000,00 euro.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle sole spese considerate ammissibili nel limite massimo di 50.000,00 euro.

L’investimento minimo è fissato in 40.000,00 euro e deve essere sostenuto con spese ammissibili a pena di decadenza.

Domande di partecipazione

Le domande di contributo possono essere presentate a partire dal 20 aprile 2020 fino al 3o giugno 2020 a Unioncamere Lombardia esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello dedicato.

Per avere maggiori informazioni, contatta un advisor FIMAP.
Chiama 06 474 164 6 oppure invia una email a info@fimap.srlcompila il form.
Inserisci nel testo del messaggio “Bando SI 4.0 Lombardia”, una breve descrizione della tua impresa, startup o PMI innovativa, la Regione in cui è localizzata e un recapito al quale vuoi essere ricontattato.

Fimap assiste PMI e start up innovative come grant advisor, affiancandole nelle attività di ricerca di contributi e finanziamenti con una solida strategia di Finanza Agevolata: bandi regionali e nazional e call europee.

Il framework che ha definito, l’Innovation Radar, punta a facilitare l’incontro tra nuove soluzioni/startup innovative e la crescente domanda di innovazione da parte delle grandi imprese, per creare nuove opportunità di business.

L’Innovation Radar di Fimap è il primo strumento che sviluppa l’open innovation in maniera integrata con la finanza agevolata (“co-founded open innovation”).

Un esperto è a tua disposizione per un prospetto grauito di tutte le opportunità alle quali la tua start up o pmi può accedere in questo momento.


Condividi