Le principali agevolazioni dedicate a startup e spinoff della ricerca nelle Regioni del Sud Italia

Condividi

Agevolazioni fiscali, microcredito e contributi a fondo perduto: un’analisi delle opportunità di finanziamento che le principali Regioni italiane del sud mettono a disposizione delle startup innovative e delle attività di ricerca.

Fra le principali agevolazioni che le regioni hanno attivato per supportare la nascita ed il consolidamento delle nuove imprese italiane, tramite l’utilizzo delle risorse destinate dai fondi europei, troviamo:

♦ SICILIA: più di 200 milioni di euro, distribuiti su cinque differenti bandi, per finanziare interventi relativi all’Asse 1 – Ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione e l’Asse 3 – Competitività delle PMI del POR Fesr 2014/2020. Stiamo parlando dei bandi: “Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese” (destinato a MPMI sia in forma singola che associata, mira ad agevolare la realizzazione di progetti di investimento finalizzati all’acquisizione di competenze da parte delle imprese che permettano l’avvio e il consolidamento di un percorso di innovazione; termini di presentazione della domanda: dal 23 luglio 2017 al 2 agosto 2017); Sostegno alla valorizzazione economica dell’innovazione attraverso la sperimentazione e l’adozione di soluzioni innovative nei pbandi regioni sud italiarocessi, nei prodotti e nelle formule organizzative, nonché attraverso il finanziamento dell’industrializzazione dei risultati della ricerca” (destinato a PMI e Grandi imprese in forma associata, ha l’obiettivo di finanziare progetti realizzati in partenariato tra imprese per il rafforzamento della capacità innovativa; termini di presentazione della domanda: dal 24 giugno 2017 al 22 settembre 2017); “Sostegno all’avanzamento tecnologico delle imprese attraverso il finanziamento di linee pilota e azioni di validazione precoce dei prodotti e di dimostrazione su larga scala” (destinato ad imprese in forma singola o associata, mira a finanziare progetti che prevedano lo sviluppo di prototipi e dimostratori, nonché l’applicazione a livello industriale di una o più tecnologie abilitanti chiave; termini di presentazione della domanda: dal 24 giugno 2017 al 22 settembre 2017); “Aiuti alle imprese in fase di avviamento – Bando a sportello in esenzione” e “Aiuti alle imprese in fase di avviamento – Procedura valutativa a sportello – Regolamento De Minimis”  i quali mirano a sostenere i nuovi soggetti e le nuove idee favorendo la creazione di imprese che possano portare linfa e nuove prospettive al tessuto produttivo siciliano, incoraggiando così il talento imprenditoriale e l’interesse verso chi intraprende percorsi virtuosi e innovativi. Termini di presentazione della domanda: dal 3 settembre 2017 al 13 settembre 2017 il primo bando; dal 28 agosto 2017 al 18 settembre 2017 il secondo. Tutti i bandi appena presentati, finanziano progetti in linea con i domini tematici della S3 Regionale e prevedono dei contributi in conto capitale che vanno dal 50% all’80% delle spese ritenute ammissibili.

PUGLIA: in attesa di nuove opportunità di finanziamento, segnaliamo le misure attivate durante lo scorso anno alle quali è ancora possibile partecipare. Stiamo parlando dei bandi “Microcredito Puglia”, “NIDI – Nuove iniziative d’impresa”, “PIN – Pugliesi innovativi”, “PIA Media imprese”, “PIA Piccole imprese”, “Titolo II – Capo III”. Per finanziare tali iniziative sono stati destinati più di 200 milioni di euro i quali potranno essere usati sia per finanziare le iniziative imprenditoriali di micro, piccole, medie e grandi imprese. Le agevolazioni previste da questo insieme di bandi spaziano da finanziamenti agevolati (microcredito) a contributi a fondo perduto e l’entità di queste dipende dal tipo di iniziativa intrapresa.

CALABRIA: 10 milioni di euro, di cui 3 milioni destinati a favorire percorsi di sostegno alla creazione di impresa e al lavoro autonomo, ivi compreso il trasferimento d’azienda e 7 milioni per incoraggiare percorsi di sostegno alla creazione d’impresa e al lavoro autonomo. Stiamo parlando del “Bando Autoimpiego” il quale punta a sostenere chi non ha un impiego e vuole avviare nuove iniziative imprenditoriali o lavorare in autonomia. L’iniziativa si rivolge principalmente a disoccupati, inoccupati e inattivi residenti in Calabria. Sono ammissibili al finanziamento le nuove iniziative imprenditoriali per la produzione di beni e servizi nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, fornitura di servizi a imprese e persone, commercio di beni e servizi, turismo e promozione culturale. L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale che copre il 75% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di 30mila euro. Sarà possibile presentare domanda fino al 20 luglio 2017.

♦ CAMPANIA: 28 milioni di euro, distribuiti su tre iniziative, al fine di supportare la cooperazione e lo sviluppo di spin off e start up innovative. Stiamo parlando dei bandi “Campania Startup”, “Alleanze per l’innovazione” e “Interventi a favore delle PMI e degli Organismi di ricerca – Sportello dell’innovazione”. Il primo bando, interamente dedicato alle startup mira alla creazione ed al consolidamento di nuova imprenditorialità ad alto contenuto innovativo tramite lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi, inerenti alle aree di specializzazione della RIS3 Regionale. Possono presentare domanda le startup innovative costituite da non più di 48 mesi e gli aspiranti imprenditori. L’agevolazione prevista consiste in un contributo a fondo perduto pari al 65% della spesa ammissibile, fino ad un massimo di 500mila euro. Il bando, a sportello, prevede che le domande possano essere presentate a partire dal 19 giugno 2017. Gli altri due bandi, invece, mirano a raggiungere diversi obiettivi, fra i quali: creare network di supporto che stimolino la domanda di innovazione ed orientino l’offerta in funzione di questa e favorire i progetti di ricerca delle imprese che prevedono l’uso di ricercatori. In attesa della pubblicazione di questi ultimi due bandi, vi consigliamo di monitorare le nostre pagine social per ricevere aggiornamenti in tempo reale su tutti i futuri sviluppi! Leggi l’appronfondimento >>>> https://www.fimap.srl/regione-campania-pronti-al-via-nuovi-bandi-per-start-up-innovative-e-spin-off/

♦ BASILICATA: 22 milioni complessivi messi a disposizione per il pacchetto agevolativo “CreOpportunità”, il quale si compone di tre avvisi pubblici, “Start And Go”, “Go And Growth” e “Liberi professionisti Start And Growth” indirizzati rispettivamente a MPI non ancora costituite (o costituite da meno di 12 mesi), a MPMI costituite da più di 12 mesi e da non più di 60 mesi ed infine liberi professionisti, associazioni e società di professionisti. La principale finalità del pacchetto è quella di stimolare l’imprenditorialità lucana mediante il sostegno all’avvio e allo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali nei settori dell’industria, della trasformazione dei prodotti agricoli, dei servizi, del commercio, del turismo, dell’artigianato, dell’intrattenimento, della cultura. Sarà possibile presentare domanda di sostegno fino al 29 dicembre 2017, tramite le diverse finestre intermedie.

business plan per startupHai bisogno di un supporto per orientarti nel “mare di opportunità” che le regioni ti offrono? Se sei interessato ad una di queste imperdibili iniziative contattaci! Ti assisteremo:

  1. nell’analisi preliminare del tuo business
  2. nella redazione della domanda
  3. nella trasformazione della tua idea imprenditoriale in realtà!

Se non lo hai ancora fatto, metti mi piace alle nostre pagine social! In questo modo riceverai aggiornamenti continui sulle diverse opportunità che non puoi assolutamente perdere. Seguici su Facebook e su Linkedin

Per ulteriori informazioni consulta: www.fimap.srl

Contatti: E-mail info@fimap.srl; Tel. 06.4741646


Condividi